lunedì 25 agosto 2014

Chapati


Chapati, ovvero pane indiano, tanto per inaugurare la mia neonata passione per la cucina indiana. 
Ebbene sì, in questa bislacca estate annacquata dai monsoni  nostrani, a me è venuta una sana passione per questa affascinante e speziata arte culinaria. La visione del film, peraltro molto bello, "The lunchbox", ha dato il via al mio desiderio di realizzare il chapati, e di qui sono partita per il mio ideale viaggio culinario...poi chissà, un giorno...

Iniziamo con gli ingredienti...
300 gr farina integrale di grano tenero biologica
150 ml c.ca di acqua tiepida (*)
1 cucchiaino scarso di sale
1 cucchiaio di ghee (burro chiarificato) sostituibile con olio evo

Procedimento
Impastare tutti gli ingredienti fino a formare una palla soffice che dovrà riposare in una ciotola coperta con un canovaccio per almeno 20 minuti.


Formare delle palline uguali (con queste dosi ne vengono 8) e stenderle in forma circolare di c.ca 18 cm di diametro. I chapati devono essere abbastanza sottili.


Scaldare una padella antiaderente e far cuocere il chapati 1 minuto per lato finché si vedono delle piccole bolle in superficie.


Con delle pinze da pasta prendere il chapati e metterlo direttamente sulla fiamma del fornello per pochi secondi: si gonfierà rapidamente, quindi lo gireremo dall'altro lato e faremo lo stesso.
Il chapati è pronto per essere gustato e voi vi sentirete delle perfette donne indiane (o quasi...).


(*) ho provato a utilizzare, al posto dell'acqua, il siero di latte ricavato dalla preparazione del paneer. E' venuto un chapati estremamente soffice!

4 commenti:

  1. Ciao Simo! Proprio oggi mi era capitata tra le mani una ricetta di questo pane e ho pensato che la farò anche io... chissà se mi sentirò indiana :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissima, vai col chapati, poi mi fai sapere!! Un bacio!

      Elimina
  2. Sembra che tu dica "Chapati questo pane" :-) Molto bella Simo questa passione per la cucina indiana, che fra l'altro anche a me piace molto...anche se all'inizio anni fa pensavo che tutti i piatti si chiamassero tandoori! Bentrovata un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nico! Ben-ri-trovato a te! Favolosa la cucina indiana...a presto e buona domenica!

      Elimina

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails