mercoledì 16 gennaio 2013

Le minchiamamme: pericolo scampato?

Guida semiseria per genitori e figli "DSA"



Categoria che proprio non sopporto. Le prenderei tutte a schiaffoni, ma non potendo mi limito a denigrarle sul mio blog, dove tutto sommato godo di relativa libertà.

Le minchiamamme sono quelle fanatiche che, quando il piccolo è ancora nella pancia, già hanno deciso che sarà il più furbo-intelligente-dotato sulla faccia della terra.
Sarà il primo a spannolinarsi, il primo a camminare, il primo a mangiare da solo. Alle elementari sarà il più bravo e il più intelligente, idem alle medie. Poi farà il liceo, che ormai tanto tutte le scuole si chiamano licei, quindi le va pure bene, alla minchiamamma. All’università ne saprà più dei professori e avanti così in un turbine di grandi successi. Praticherà lo sci-il nuoto- il tennis-la pallavolo e suonerà (magnificamente) uno strumento.

I casi sono due: se la minchiamamma è fortunata, andrà davvero così e lei si esalterà sempre più, si proietterà completamente sul poveretto che dovrà dare così un senso all’insulsa vita della cretina madre; nel secondo caso il figlio non risponderà alle aspettative e la minchiamamma si sminchierà, diventando una normale mamma come tutte e magari anche simpatica e umana.
Il tipo inferiore di minchiamamma, quella proprio deficiente irrecuperabile, andrà in depressione totale (cavoli suoi).

Le mamme “DSA” sono marce di colloqui frustranti con gli insegnanti, non ne possono più di sentirsi dire che i figli non capiscono un tubo e sono lenti e non copiano dalla lavagna e non è mica vero che sono dislessici perché sono solo distratti…talmente stufe che, mentre aspettano il loro turno davanti all’aula, sentire lo starnazzamento delle minchiamamme gasate come bertucce dei dieci a ripetizione dei loro pargoli, provoca loro istinti omicidi.

Purtroppo esistono anche le minchiamamme DSA: son quelle che hanno girato il punto di vista e ti dicono che il loro figlio, proprio perché dislessico, è il più intelligente di tutti tipo Einstein e magari anche figo come Tom Cruise, entrambi dislessici. Niente di più folle, chiedere al proprio figlio di essere un genio: probabilmente, nel 99 % dei casi, il bambino sarà pienamente consapevole di non essere né un genio, né uno strafigo e in più dislessico, quindi doppiamente frustrato.

Imbecilli a parte, in linea di massima noi mamme DSA dovremmo essere meno a rischio di diventare minchiamamme. Occhio però…



immagine tratta da google immagini

3 commenti:

  1. le minchia mamme sono una categoria che non conoscevo... :)))

    RispondiElimina
  2. Eh eh prima o poi ne incontrerai una...tutta ispirata che ti racconterà qualche cavolata...

    RispondiElimina

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails