venerdì 26 ottobre 2012

Genitori anziani e affido

Immagine da google immagini

Mi riallaccio all'argomento del precedente post, dove ho volutamente ironizzato.

La scienza ci inganna, illudendoci di poter restare giovani per sempre, fertili per sempre, belli per sempre. Ma purtroppo non è così!
Non è un lifting che ti sconta 20 anni, non è una gravidanza a 50 anni con bombe di ormoni che ti ridà la fertilità di una ventenne.
L'illusione di aver vinto sulla natura è pericolosa; questi anziani genitori dovranno fare, loro malgrado, i conti con la paura di non farcela a vedere il loro figlio maggiorenne.
Ma questo non vuol dire che non saranno genitori migliori di tanti altri.

Quello che dà da pensare è un altro caso: la Corte d'Appello di Torino ha dichiarato adottabile una bambina di 2 anni e mezzo, tolta a genitori troppo anziani ( 71 lui e 59 lei) e con grossi ed evidenti limiti nelle capacità genitoriali. Qui la notizia.

In realtà l'età avanzata non sarebbe l'unica motivazione, ma a quanto pare, benché non vi siano serie patologie della personalità, i genitori erano stati ritenuti incapaci di interagire con la figlia (???) per una strutturazione della personalità di entrambi; parlano di una madre per la quale è prioritario il bisogno narcisistico di avere un bambino (che scoperta), di un padre dipendente dalla moglie e di un comportamento narcisistico ossessivo e antisociale della coppia.
C'è anche un'ambigua denuncia penale nei confronti del padre che, secondo una vicina di casa, avrebbe "abbandonato" la piccola di 1 mese in macchina per scaricare la spesa...scagli la prima pietra chi non l'ha mai fatto!

L'età sarebbe quindi uno dei fattori che hanno fatto pendere l'ago della bilancia, non l'unico. 
In ogni caso, quello che allertò i servizi sociali e la procura dei minori quando la mamma era ancora nel reparto maternità fu proprio l'età avanzata (leggi qui). Non fosse stato per l'età nessuno si sarebbe mai posto alcun problema. 

Quali siano poi questi GRAVI LIMITI nelle capacità genitoriali, decisi a priori, in quanto l'affido è scattato quando la bambina aveva pochi mesi e non in conseguenza di un reale disagio accertato, vorrei proprio capire. 
In sostanza, in base al parere degli esperti, questa coppia è stata dichiarata incapace di crescere un figlio prima ancora di poterlo fare! Voglio sperare che ci siano gravi motivi che non ci hanno detto.

Già in affido dal 2011, la bambina ha continuato a vedere i genitori, ma ora è stata dichiarata adottabile e non potrà più vederli. Se la Cassazione dovesse ribaltare la sentenza, sarà un nuovo trauma per la piccola.

Ma siamo pazzi??

In Italia la legge consente di ricorrere alla fecondazione assistita solo in età fertile, quindi già dopo i 40 è sconsigliata. In pratica non puoi utilizzare ovuli di altre donne ma solo i tuoi e difficilmente over 45 ne hai ancora di buoni.
All'estero invece si può e la legge italiana non condanna chi va all'estero a effettuare la procreazione assistita! Poi però il Tribunale dei Minori ti toglie il figlio perché sei vecchierello. Lo dà in affido e dopo un paio di anni ti dicono "eh no, ormai sarebbe traumatico modificare i suoi attuali punti di riferimento, quindi non solo resta dov'è ma tu non lo vedi più".

A Carmen Russo sicuramente questo non capiterà, perché lei è una equilibrata mamma over 50, lo sappiamo tutti...non è "narcisista e istrionica" e lui non è un "bunomet" come il torinese, vero? (E soprattutto avrebbe in tal caso i soldi per pagare fior fior di avvocati). Poi il loro è un "dono di dio", quindi non si può obiettare nulla.
  
Ma parliamo della bambina di Torino, che non vedrà più i suoi genitori, in quanto risultano per la bambina "fonte di reale angoscia e di constatato turbamento" (e vorrei vedere!).

Allora facciamo due cose:

1- Emaniamo una legge che vieti di ricorrere alla fecondazione assistita, anche all'estero, oltre i 45 anni.
Se resti incinta in modo naturale a 45 anni (e succede) dimostra che hai trombato (e dì che lo hai fatto in Italia, per maggior sicurezza ) altrimenti scappa a gambe levate o ti tolgono il figlio, occhio.
2- Poi andiamo ancora di più a monte: per tutti una bella indagine psicologica pre-concepimento, così sterilizziamo tutte le coppie che non sono ritenute idonee (in base a insindacabile giudizio dei Consulenti del Tribunale dei Minori). 
Segue che i figli, anche tramite procreazione assistita, li potranno fare solo quelli sani-giovani-belli-perfettamente equilibrati...l'aveva più o meno già detto qualcuno o sbaglio?

Risultato: ci estingueremo.
Meglio così. 


Una sentenza che fa pensare, che suona come un terribile monito dall'alto. In questo accanimento...dov'è l'interesse superiore del fanciullo???


Legge 27 maggio 1991 n.176
Art.3 c.1
 In tutte le decisioni relative ai fanciulli, di competenza sia delle istituzioni pubbliche o private di assistenza sociale, dei tribunali, delle autorita' amministrative o degli organi legislativi, l'interesse superiore del fanciullo deve essere una considerazione preminente.

giovedì 25 ottobre 2012

Rabbia o tenerezza?


Carmen Russo incinta, 53 anni lei, 63 lui.



...Ma gliel'hanno detto che poi bisogna anche riuscire a tenerli in braccio??? 

Continuate ad allenarvi, "ragazzi"...continuate...




Immagine tratta da google immagini, QUI

giovedì 18 ottobre 2012

Prime uscite serali

E guarda che ci trovo su google immagini...

Quattordici anni. Tempo di cinema e pizza da soli.
E a mezzanotte ti tocca uscire a recuperarli.
In pigiama, mezza addormentata, fa freddo, salgo in macchina e vado a prendere AladarMiglioreamicoG. Chissenefrega, tanto non devo mica scendere dalla macchina.
-Wow Mona! (beh, Simo sarebbe meglio...) Certo che sei proprio fashion! - esclama MiglioreamicoG.
-Madoooo! Che cesso che sei, mamma! - rinforza il concetto Aladar.
Ecco com'è nato il mio nuovo soprannome. MONAFASHION.
Dolci creature.





lunedì 15 ottobre 2012

Demotivazioni



-Aladar...
-Checc'è ma?
-Sai, mamma quasi quasi si iscrive a un concorso di baile flamenco...però devo allenarmi parecchio, eh!!
Perplesso il mio adolescente cucciolo...sguardo eloquente...ghigno malcelato...
Pausa.
Silenzio.
-A q-u-a-r-a-n-t-a-d-u-e anni? Cos'è, un concorso per "nonne senza speranze"?
-...Dici che non è il caso, ammamma?

-GRANDE. Iscriviti.
-Davvero?????
-Così ti sbattono fuori alle prime eliminatorie, vai in depressione e finalmente LA S-M-E-T-T-I  CON 'STO FLAMENCO DELLE PALLE!

.......mezz'ora dopo...

-Mamma!
-Cosa vuoi?
-Mi porti al campetto a giocare a calcio?
-Ho da fare. Vacci in bici.
-E' sgonfia, lo sai.
-Vai a piedi.
-Con le scarpe da calcio? Mi distruggo i piedi!
-Bene. Così LA S-M-E-T-T-I CON 'STO CALCIO DELLE PALLE!


Immagine tratta da google immagini. Questo il sito.

venerdì 5 ottobre 2012

Panze al vento


L'atra sera vedo in tivvù Raffaella Fico sfilare. 
Visibilmente stanca, un po' appesantita con il pancione in bellavista, sempre bellissima.
Al di là del fatto che va bene mostrare la pancia, nessun problema; lo hanno fatto in tante e non mi dà fastidio, solo non mi sembra il caso, tutto qui. 
Vedo la gravidanza come un periodo particolare, come se la vita desse alla donna l'opportunità unica di nove mesi per pensare, entrare in se stessa, ascoltare...

Ricordo la stanchezza di quei mesi... la fatica; mi è venuta l'angoscia a pensare a lei, costretta a continuare a essere "fica"e sensuale in un periodo in cui hai solo voglia di metterti in un comodo e contemplativo stand-by e di lievitare serenamente.

Stop. Il mondo deve fermarsi. Poi tanto ricomincia tutto come prima. 
E' un caro prezzo da pagare il non poter "fermare la corsa". Balotelli va e viene, la giovinezza viene e se ne va, idem la bellezza, i soldi, il successo.

Ma la gravidanza capita una, forse due o forse tre volte nella vita...e io mi chiedo perché almeno loro, che non devono lavorare in ufficio né in fabbrica per otto ore al giorno magari in piedi, che non hanno bisogno della maternità anticipata-obbligatoria-facoltativa al 30 % dello stipendio...nè devono lavorare fino all'ottavo mese trascinandosi come zombie per stare un mese in più a casa dopo il parto...perché cavolo non si mettono un bel premaman (firmato) si allungano sul divano (firmato, mica Ikea) e si godono la loro bella pancia che tanto al resto del mondo non è che gliene freghi poi così tanto???




martedì 2 ottobre 2012

Pillole di saggezza / 4 "Antica saggezza"


Dicevano le nonne, a proposito di mariti:

"Non importa se prendono appetito fuori,
l'importante è che tornino a casa per sfamarsi"

Ah, com'erano sagge le nonne...
Ma a me, se prende "appetito" fuori, tutta 'sta voglia di sfamarlo mica mi viene.

OOOmmmmmmmmmmmmmmm.................



L'imagine "nonna che cucina da colorare" è tratta da google immagini, questo il link

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails