Passa ai contenuti principali

Stress settembrino


Mamma Simo è in pieno stress settembrino.
Iniziate le scuole con tutti i migliori propositi; Aladar in prima superiore ha promesso impegno a manetta  mentre il Piccolo Tigro, al secondo anno di scuola materna, ha promesso che non piangerà più. Ma le loro ansie sono le mie.
Mega lavori di ristrutturazione in casa appena terminati: ho sperimentato, per la prima volta in vita mia, la goduria di dare il bianco. Devastante.
Ora però sono felice, nonostante mi siano uscite le pareti di un rosellino-lilla che ricorda tanto la vecchia carta igienica...il bello è che volevo una tinta "terracotta".
Pertanto, viste le spese di libri-abbigliamento-casa eccetera, questo settembre è stato caratterizzato da un vero salasso.
Aggiungiamo le ansie varie che mi hanno causato attacchi di colite fulminante e, dulcis in fundo, ho la suocera in trasferta da Napoli in pianta stabile in casa per 2 settimane  con due cani al seguito che, aggiunti ai miei, fanno quattro cani.
Scappare non posso. O forse sì...?!?



L'immagine è tratta da google immagini

Commenti

  1. Però il rosellino-lilla non è mica male, dài... :-))))

    Un grande abbraccio di bentornata... e mi raccomando: tienimi d'occhio nel prossimo mesetto, ché sono in arrivo novità... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evvai zio!!...ma tu tienimi comunque informata anche via mail!
      Bacio

      il rosellino-lilla...boh, nella seconda mano di vernice lo abbiamo un po' corretto, altrimenti mi sembrava tanto la casa di Barbie!

      Elimina
  2. La dolcezza fa della tua vita una forte resistenza lo stress, un caffè senza zucchero. Ciao Simona sei da ammirare!
    Maurizio

    RispondiElimina
  3. Grazie Maurizio...troppo gentile!
    A presto!

    RispondiElimina
  4. Ahahahah un settembre movimentatissimo il tuo, da brava mamma quale sei!
    Spero ti passino presto le due settimane con la suocera, non so se siate in "conflitto" o no, io sono fortunata, la mia è un amore! :)
    Buon giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marika!! Ma no, quale conflitto...anche lei è buona come il pane, sono io la IENA!!!
      Baci grandi!

      Elimina
  5. Dicevo io Simoncina che qualcosa non quadrava eheheh...mia suocera da Napoli è in trasferta da noi a Roma ma...ahimé, domani se ne torna a Napoli! Il cane a Napoli c'è (è un rotweiler che l'unica volta che è venuto a casa ci ha scassato la zanzariera e ci stava sradicando le inferriate della finestra!!! Per cui quattro...mamma mia che bordello! Comunque sono stato contento di rileggerti! Un abbraccio e...in bocca al lupo eheheheheh :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nico!! Come stai? E come va con la chitarra e la matematica?
      Accidenti allora sono fortunata, lei ha solo un volpino e un'altra cagnolina talmente brava che manco la senti. Però 4 sono davvero troppi...
      Un bacio e grazie per la comprensione...!!

      Elimina
    2. ...dimenticavo il basket....:-)

      Elimina
  6. Una fuga virtuale, la puoi fare in ogni momento tramite pc mentre per una subliminale ti basta chiudere gli occhi e pensare ad un momento speciale... :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora mi concedo la virtuale, più tardi mi concederò la subliminale...spero...
      Ciaooooo!!!!!!

      Elimina
  7. resisti Simo: vedrai che ad ottobre andrà già meglio!!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì...ottobre è alle porte!
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  8. Certo che puoi Mamita Simo...fai appena qualche km e vieni da me!!! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accidenti hai ragione! Ma vale anche per te...abbiamo sempre un caffé in sospeso!
      A presto!

      Elimina
  9. Ormai siamo in ottobre, cara Simona e spero che tu abbia avuto modo di riprenderti ... o di fuggire:)
    Ti lascio comunque un abbraccio di solidarietà!!!
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in ottobre ma la situazione non è cambiata...grazie per la solidarietà! eh eh
      A presto!

      Elimina
  10. Ciao... la tinta lilla non deve essere male, dai!! :)
    Anche io ho provato la goduria di dare il bianco, ma anche di togliere la carta da parati, scartavetrare il muro, dare l'intonaco e poi la pittura... hai ragione, devastante e anche di più!!
    Per il resto, 4 cani e la suocera in pianta stabile a casa... ti capisco! :)
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  11. Grazie anche a te per la manifestazione di solidarietà...:-)
    Tanti baci Fra!!!
    p.s. per almeno 10 anni non ne voglio più sapere di "pittare" i muri!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Amare un artista

Amare un artista. Non lo stereotipo di artista, inteso come un uomo sopra le righe, genio e sregolatezza, sguardo languido bohémien. No, niente a che vedere con una copia mal riuscita di Johnny Depp in "Chocolat".
Un artista vero, con il suo incasinato mondo interiore, con il quale ci si ritroverà spesso a fare i conti; con il suo primo grande amore, quell'arte che lo nutre ma che spesso lo annienta. Amore e odio: questo prova lui per la sua arte, ma non ne potrà fare mai a meno, e alla fine sarà sempre il suo rifugio.
Apparentemente fragile, in realtà forte come una roccia, ma non lo saprà mai. Non sa di avere un dono prezioso che le persone "normali" non hanno. Il vero artista è umile, troppo umile, ma ha un bisogno vitale delle conferme altrui. Capace di amare alla follia, così come di rinchiudersi nel guscio e svanire nel nulla. Impossibile non amarlo, quando se ne percepisce l'essenza.
E forse, un artista, è l'unico uomo che si può amare per sempre con …

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…