lunedì 31 ottobre 2011

David, pensaci tu


A me Halloween non piace; non sopporto il Carnevale e i suoi mascheramenti, figurarsi aggiungerne altri  il 31 ottobre.
Le zucche invece mi piacciono: vellutata di zucca e risotto alla zucca  oltre a quelle belle zucchette decorative da mettere in cucina, di tutte le forme e colori (l'ultima che ho trovato è bellissima, anche se ha la forma e le dimensioni di una peretta). 
Mi piacciono inoltre le - umane -  zucche  piene, mentre mi innervosiscono le - tante - zucche vuote.

Non sto a polemizzare sul sacro Ognissanti contrapposto al profano e acquisito Halloween, non è questo il punto. Il rimescolamento globale è ormai ovunque, anche Babbo Natale d'altra parte ha surclassato Gesù Bambino, re incontrastato della mia infanzia.
Se chiedevo alla mia mamma chi fosse Babbo Natale, mi rispondeva che era tutta una falsità, mentre l'unico ed il solo a portare i regali era Gesù Bambino, che rinasceva ad ogni Natale per portare i regali ai bimbi buoni.
Mi raccontavano inoltre che Gesù Bambino veniva di notte ed entrava attraverso le finestre chiuse e le tapparelle abbassate, dalle quali riusciva anche a farci entrare i pacchi...smaterializzazione?
Ma io ci credevo senza fare una piega, senza farmi alcuna domanda.

Ora invece, con questa nuova generazione di bimbi pragmatici-scettici-disillusi mi tocca mettere in piedi una serie di artifici per rendere credibile la storia di Babbo Natale...che viene su una slitta (l'hai vista la luce nel cielo? No, non è un aereo, è lui!), si ferma in giardino (guarda i solchi della slitta!), si beve una tazza di latte e nesquik e lascia briciole di biscotti qua e là, e poi le renne, che mangiano le carote lasciate la sera prima e fanno la cacca in giardino (guarda! Quella non è la cacca di Mati e Sandy! E' troppo grande! E' la cacca delle renne!!No, dai, non me la far prendere!).
E la finestra basculante aperta, altrimenti come cavolo entra Babbo Natale? No, la porta di ingresso chiudiamola che magari ci entrano pure i ladri. 
Ma perché i cani non abbaiano a Babbo Natale
Ehm...perché sanno che è tanto bravo e che porta delle cose buone anche a loro...
E come fa a volare la slitta? Dov'è il motore? 
Ehm...vola per magia (aiuto, questa non la beve, lo so).
E come fa Babbo Natale a impacchettare tutti i regali e perché hanno la stessa carta di Toys?
Perché li compra lì...
Quando?
Ah beh, ha inziato per lo meno a luglio.
Non l'ho mai visto da Toys...
Lui non si fa mica vedere, va di notte.
Ma Toys di notte fa nanna (mannaggia a me che gli ho detto che alle 19,30 chiude).
...E non suona  l'antituffo? (antifurto). 

Amore...tieni: prenditi il bancoposta.
Vai, comprati quello che cavolo vuoi e, se per caso vedi Babbo Natale, o meglio ancora Gesù Bambino, salutali da parte di una ex bambina tanto, tanto tonta...
Nel frattempo io vedo se riesco a contattare David Copperfield con largo anticipo, tanto per rendere un po' più credibile 'sto benedetto Babbo Natale.


Immagine di David Copperfield tratta da google immagini

venerdì 28 ottobre 2011

Rumori nella notte

...Paranormal activity?

La notte scorsa, ore 3:17:53...
Alcuni strani, crescenti rumori provenienti dal piano di sopra (dove vive un settantenne signore con la sua compagna) mi svegliano e ci metto un po' a capire che cosa stia accadendo.

Con un calcio altezza coscia sveglio la mia dolce metà:
-Senti anche tu o sto sognando?-
-Eh? Uh?! ...IN-CRE-DI-BI-LE!-
-Eh no, bello, in-cre-di-bi-le un cor-no: IM-PA-RA!-



Immagine dal film "Paranormal Activity" tratta da google immagini

martedì 25 ottobre 2011

Il buongiorno si vede dal mattino



Mi son svegliata di buon umore, questa mattina.
Dopo una notte di sogni sereni, dopo un sonno incredibilmente non spezzato dal Piccolo Tigro che non è zompato nel lettone come in genere fa ripetutamente più volte nella stessa notte, mi sentivo proprio bene.
Ancora nel letto, mi sono stiracchiata, ho prodotto i pensieri più positivi che riuscissi a trovare e mi sono alzata ruspante come una capretta di montagna.
Neanche la pioggia mista neve è riuscita a deprimermi.
Giornata all’insegna del natural-bio-armonioso…bicchiere d’acqua temperatura ambiente, yogurt e cereali, abbraccio energetico a PapàC (con suo punto interrogativo nello sguardo).
Dulcis in fundo: il saluto al sole, anche se il sole non c’era, ma la luce della specchiera del bagno funziona lo stesso.
Fantastica posizione yoga che carica di energia…

Qualcosa però non ha funzionato, ma non so cosa.
Mi sono incriccata. Cervicale dolorante, crampo alla gamba, attacco fulminante di cacarella.
Così è iniziata la mia bio-giornata di merda. 

OOOOOMMMMM....

mercoledì 19 ottobre 2011

Pillole di saggezza/ 3



Quando tuo figlio ti dice:
-Mamma, ti voglio bene da morire, sei la mamma più bella del mondo!-
E' perché è uscito l'ultimo gioco dell'x-box.

Primo corollario
Quando tuo figlio - il più piccino - ti dice:
-Mamma, ti voio benne pattìe (da impazzire), tei la mamma ciù beia del monno!
E' perché ha appena finito di colorare il pavimento del soggiorno con i nuovi maxi pennarelli.


Secondo corollario
Quando tuo marito ti dice:
-Amore, ma lo sai che oggi sei bellissima e hai sempre il più bel culo del mondo?-
E' perché non gliela dai da troppo tempo.


OOOOOOMMMMMMMMMM.....



Immagine da google immagini

martedì 18 ottobre 2011

Pillole di saggezza/ 2


Quando incontri una vecchia amica - stronza - e lei, raggiante di gioia, sinceramente felice, ti abbraccia e dice:
-Ohhhh!!! Ma che piacere rivederti!! Ma quanto sei bella!! -
Preoccupati: ti sei fatta un cesso.

OOOMMMM...........

lunedì 17 ottobre 2011

Pillole di saggezza /1

Ecco la nuova "etichetta" (chiamarla rubrica mi pare troppo) di Mamma Simo, frutto della sua neonata saggezza tutta orientale...ve l'avevo detto che il corso di yoga mi sta facendo evolvere...o no?!?



Proverbio napoletano:
"Quann' 'o diavulo t'accarezzavollànema" - trad. "Quando il diavolo t'accarezza, è perché vuole l'anima".

Corollario di Mamma Simo:
Quando la vicina zoccola t'accarezza, vuol trombarti il marito.

OOOMMMM....


giovedì 13 ottobre 2011

La Guerriera incavolata

Immagine tratta da google immagini

Occhio. Sta avvenendo un grande mutamento. Lo sentite? Sentite quella rarefatta atmosfera, quella sospensione che precede i grandi e radicali mutamenti?
No, non parlo di un mutamento ambientale, non è un funesto presagio, non è un meteorite che si sta abbattendo sulla terra causando una seconda estinzione come quella dei dinosauri.
No, è un mutamento SPIRITUALE. Il mio.

Mamma Simo, consapevole della sua ormai incontrollata nevrosi casalinga, rendendosi conto che ormai non parlava più ma URLAVA solo e sempre e che ogni giorno si svegliava con un nuovo "tic", si è iscritta a un corso di YOGA.
Nuova frontiera per me inesplorata, a parte qualche lettura di Osho e simili, sono andata alla lezione di prova abbastanza scettica: figurarsi, sarà una ginnastica dolce condita da qualche bastoncino d'incenso e candele profumate.

No, non è andata così. Sono uscita dalla prima lezione leggera come una farfalla, anche se i muscoli mi facevano un male cane. E' seguita una notte caratterizata da un sonno profondo e ristoratore.
Le tecniche di respirazione, di rilassamento...un'illuminazione. Una possibile svolta della mia vita. Lo sento. Un nuovo e affascinante universo tutto da scoprire...e mi sono già ordinata tre libri su IBIESSE...
Ieri sera la seconda lezione: ah quanto mi è piaciuta la posizione difficile e fiera del guerriero!
Dà forza ed energia potenziando determinati chakra (non chiedetemi di più, sono una neofita!).

Tornata a casa ho fatto vedere a PapàC la posizione della guerriera incavolata (la mia è una versione estrema) che per poco restavo lì dura con crampo all'inguine mentre PapàC e cani mi guardavano un po' allibiti, un po' preoccupati (vedi foto in alto: non sono ovviamente io ma è la posizione di cui si parla).
Aladar no, lui è decisamente disperato, dato che ben mi conosce e sa che quando mi arrapo per qualcosa vado fino in fondo, non ho vie di mezzo e mi vede già in India; alzava gli occhi dalla sua x-box e mi osservava scuotendo rassegnato il capo...

Però stamattina, ragazzi...mi sono svegliata ed ero una BOMBA!
Un'energia mostruosa mi pervadeva da testa a piedi, anzi meglio, dai piedi alla testa.
Lavata, vestita, ho steso i panni-rifatto i letti- colazione-attaccata lavatrice-rotto le palle a PapàC-svegliato Aladar (cosa difficilissima) - tutto in scarsi 20 minuti.
Sono saltata sulla mia C3 e anche lei pareva volare: ho battuto tutti i record, portando Aladar a scuola in 3 minuti d'orologio, con rondò (rotatoria) quasi su due ruote.
Poi in ufficio. Una bomba anche qui, tanto che il mio computer è andato in tilt, anzi a dire il vero è saltato proprio il Server centrale...boh...
Ore 16, mentre grazie al Piccolo Tigro la casa stava esplodendo e Aladar bestemmiava con il cd di francese, son riuscita a cucinare un super "bonet" energetico almeno quanto me, grazie alla dose extra di uova (il bonet, che si legge bunét, è un budino tipico piemontese) nonché delle stuzzicanti polpettine alla ricotta e tonno per le creature (ecco qui la fantastica ricetta).

Ma l'energia della guerriera proprio non ne vuol sapere di scemare (scema io, non scema lei)...e così, dopo cena, vai di lavaggio-disinfezione pavimenti-ritoccatina ai vetri con zampe stampate delle due quadrupedi e ora, sul divano, manco dormo: scrivo!
Mi volto e sussurro all'orecchio di PapàC un: "...Facciamo i guerrieri incavolati?"
Ma lui apre un occhio solo, guardandomi come se fossi un ufo.
...E io come la smaltisco tutta 'sta adrenalina? Mi metto a stirare?
Mi viene un dubbio...fose devo imparare a dosare l'energia...ma non avevo iniziato yoga per darmi una calmata?!?

Immagine tratta da: google immagini - Ke-store

sabato 8 ottobre 2011

Una nuova casa!

Seguito di "Provate a convincerla voi" pubblicato mercoledì 28 settembre 2011


Venerdì 6 ottobre 2011
Avevo capito che c'era qualcosa di strano nell'aria già la mattina, quando Cate, quella dolce signora che si occupava di me al canile, era venuta a salutarmi. Stava per accadere qualcosa ed ero terrorizzata, temevo tornasse il veterinario!
Ero lì, nel recinto insieme ad altri trovatelli appena arrivati, quando sentii delle voci di bambini, delle voci conosciute e riconobbi degli odori familiari.
Non credevo ai miei occhi: Aladar e il Piccolo Tigro erano tornati!
Iniziai a saltare come una pazza mentre Aladar con gli occhi lucidi mi salutava e Piccolo Tigro con quel suo profumo di caramella alla fragola gridava "Sandy!! Sandy"!! E c'era anche il migliore amico di Aladar e Mamma Simo armata di macchina fotografica!


Erano davvero tornati...quasi non ci credevo più...
Dopo le pratiche per l'adozione salutai Cate che era contenta ma anche triste perché si era già affezionata a me, salimmo tutti in macchina e andammo verso casa.
Aladar mi teneva stretta in braccio e diceva che era tanto felice da non capire più nulla, mentre il Piccolo Tigro sul suo seggiolino mi diceva "adesso tai pessempe connoi!!"
A casa, ad aspettarmi, trovai una nuova cuccia colorata vicino al divano, una pallina blu , tanto buon cibo e Matilde, detta Mati
Mati non mi sembrava così felice, si arrabbiava quando i bambini mi cocclavano, si sentiva messa da parte, ma presto iniziò a tirarmi la sua pallina per giocare.
Fu una gran bella serata e mi addormentai tra i miei amici bambini, guardando i  "Barbapapà".

Il giorno dopo pensai che forse le mie disavventure non erano ancora terminate: Mamma Simo mi mise in una vasca bianca, mi riempì di schiuma, mi strofinò e mi lavò...poi fece lo stesso con Mati. E' un po' strana Mamma Simo, sembra che per far parte del suo branco sia necessario "fare il bagno". Dopo aver lavato me e Mati iniziò a rincorrere il Piccolo Tigro per fargli il bagnetto e poi venne il turno di Aladar, che proprio non ne voleva sapere...strani questi umani...

Ora faccio parte della famiglia, trascorro i pomeriggi a correre in giardino...mica come quella pantofolona di Mati, sempre sul divano. E siamo già quasi amiche...



lunedì 3 ottobre 2011

Degli uomini e dell'allattamento


Disse una psico-sessuo-eccetera-ologa:
-Gli uomini che hanno una netta preferenza per il seno delle donne è perché da piccoli sono stati allattati al seno per molto tempo...
Dico io:
E quelli che, delle donne, preferiscono il sedere?!?




immagine tratta da google immagini

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails