Passa ai contenuti principali

La Guerriera incavolata

Immagine tratta da google immagini

Occhio. Sta avvenendo un grande mutamento. Lo sentite? Sentite quella rarefatta atmosfera, quella sospensione che precede i grandi e radicali mutamenti?
No, non parlo di un mutamento ambientale, non è un funesto presagio, non è un meteorite che si sta abbattendo sulla terra causando una seconda estinzione come quella dei dinosauri.
No, è un mutamento SPIRITUALE. Il mio.

Mamma Simo, consapevole della sua ormai incontrollata nevrosi casalinga, rendendosi conto che ormai non parlava più ma URLAVA solo e sempre e che ogni giorno si svegliava con un nuovo "tic", si è iscritta a un corso di YOGA.
Nuova frontiera per me inesplorata, a parte qualche lettura di Osho e simili, sono andata alla lezione di prova abbastanza scettica: figurarsi, sarà una ginnastica dolce condita da qualche bastoncino d'incenso e candele profumate.

No, non è andata così. Sono uscita dalla prima lezione leggera come una farfalla, anche se i muscoli mi facevano un male cane. E' seguita una notte caratterizata da un sonno profondo e ristoratore.
Le tecniche di respirazione, di rilassamento...un'illuminazione. Una possibile svolta della mia vita. Lo sento. Un nuovo e affascinante universo tutto da scoprire...e mi sono già ordinata tre libri su IBIESSE...
Ieri sera la seconda lezione: ah quanto mi è piaciuta la posizione difficile e fiera del guerriero!
Dà forza ed energia potenziando determinati chakra (non chiedetemi di più, sono una neofita!).

Tornata a casa ho fatto vedere a PapàC la posizione della guerriera incavolata (la mia è una versione estrema) che per poco restavo lì dura con crampo all'inguine mentre PapàC e cani mi guardavano un po' allibiti, un po' preoccupati (vedi foto in alto: non sono ovviamente io ma è la posizione di cui si parla).
Aladar no, lui è decisamente disperato, dato che ben mi conosce e sa che quando mi arrapo per qualcosa vado fino in fondo, non ho vie di mezzo e mi vede già in India; alzava gli occhi dalla sua x-box e mi osservava scuotendo rassegnato il capo...

Però stamattina, ragazzi...mi sono svegliata ed ero una BOMBA!
Un'energia mostruosa mi pervadeva da testa a piedi, anzi meglio, dai piedi alla testa.
Lavata, vestita, ho steso i panni-rifatto i letti- colazione-attaccata lavatrice-rotto le palle a PapàC-svegliato Aladar (cosa difficilissima) - tutto in scarsi 20 minuti.
Sono saltata sulla mia C3 e anche lei pareva volare: ho battuto tutti i record, portando Aladar a scuola in 3 minuti d'orologio, con rondò (rotatoria) quasi su due ruote.
Poi in ufficio. Una bomba anche qui, tanto che il mio computer è andato in tilt, anzi a dire il vero è saltato proprio il Server centrale...boh...
Ore 16, mentre grazie al Piccolo Tigro la casa stava esplodendo e Aladar bestemmiava con il cd di francese, son riuscita a cucinare un super "bonet" energetico almeno quanto me, grazie alla dose extra di uova (il bonet, che si legge bunét, è un budino tipico piemontese) nonché delle stuzzicanti polpettine alla ricotta e tonno per le creature (ecco qui la fantastica ricetta).

Ma l'energia della guerriera proprio non ne vuol sapere di scemare (scema io, non scema lei)...e così, dopo cena, vai di lavaggio-disinfezione pavimenti-ritoccatina ai vetri con zampe stampate delle due quadrupedi e ora, sul divano, manco dormo: scrivo!
Mi volto e sussurro all'orecchio di PapàC un: "...Facciamo i guerrieri incavolati?"
Ma lui apre un occhio solo, guardandomi come se fossi un ufo.
...E io come la smaltisco tutta 'sta adrenalina? Mi metto a stirare?
Mi viene un dubbio...fose devo imparare a dosare l'energia...ma non avevo iniziato yoga per darmi una calmata?!?

Immagine tratta da: google immagini - Ke-store

Commenti

  1. a te lo yoga mi pare basti... per papaC proponi studi di "sesso tantrico", forse riuscirà a starti dietro! ahahah!
    besos chiquitaaaaa!! :****

    RispondiElimina
  2. Ahhhh!!! Povero PapàC, finisce che scappa davvero in terra partenopea e chi lo trova più?

    RispondiElimina
  3. ce la puoi fare Simo: siamo tutti con te!!!

    RispondiElimina
  4. OOOOOOOOOMMMMMMMMMMMM..............

    RispondiElimina
  5. dimmi a che ora è il corso che vedo di organizzarmi- maite

    RispondiElimina
  6. Ciao Maiteeeee!!!
    Eh eh, però vieni, eh? Ti chiamo...
    Besitos!!

    RispondiElimina
  7. Ciao Simo, piacere di conoscerti! Veramente spassoso questo post - che ridere! Lu fisicamente regge ancora, anche se - a detta della moglie - sono una specie di gatto. Nel senso che sono reattivo, ho un metabolismo vorace e piuttosto flessibile. Ma ho una radicata antipatia per l'attività fisica non necessaria e assassina! Detto tutto ciò, ho guardato la foto in cima al post: la nuvoletta che si è creata sopra la mia testa diceva lapidariamente: "Agghiacciante..."

    Ciao! :-)

    RispondiElimina
  8. Lo yoga mi ha sempre attirata, fin dagli anni dell'adolescenza, -avevo perfino comprato un libro, yoga per tutti, che ho da poco eliminato dalla libreria- ma non l'ho mai nè imparato nè praticato.
    Adesso come adesso vorrei impadronirmi dell'arte della MEDITAZIONE, c'è una mia collega che la fa ogni mattina prima di venire al lavoro, e ... SI VEDE!! E' sempre calmissima!
    le ho chiesto di farmi un corso accellerato, ma non vuole.
    Buona continuazione a te!

    RispondiElimina
  9. Ciao Lu! Eh, puoi dirlo, agghiacciante. Ho ancora male a distanza di una settimana. Ma sono sulla via dell'illuminazione...lo sento!
    Ciao, miao!!

    Ciao Silvia, benvenuta e grazie per essere passata di qui. Anche a me affascina la meditazione, infatti sto proprio leggendo "La meditazione dinamica" di Osho. Sorprendente capire che la meditazione è esattamente il contrario di ciò che pensavo.
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  10. Simo, noooo: non deve fare male!!!

    Vedrai quante sorprese che ti riserveranno ancora yoga e meditazione ;-)
    Bacioni!

    RispondiElimina
  11. wow! ti fa bene questa posa del guerriero!! :)) io sono talmente bloccata che non riuscirei a mettermi in quel modo nemmeno sforzandomi...

    RispondiElimina
  12. Sonia, che dici, sto sbagliando qualcosa? Ancora troppo occidentale il mio approccio, vero?

    Fra, il bello dello yoga è che ci arrivi a piccoli passi, in base alle tue possibilità.
    Come vedi, anche io devo cambiare la mia mentalità troppo abituata alle sfide con me stessa.

    RispondiElimina
  13. Mi piace questa tua bella ironia; che bello, ogni tanto, essere in compagnia di qualcuno che non si prende troppo sul serio!
    Io ho fatto yoga per anni e devo ammettere che mi ha fatto molto bene; ora, dopo tanto tempo, sto lentamente e gradualmente riprendendo a praticare e hai ragione: anche se fisicamente, dopo una lezione ci si sente dei catorci, lo spirito è leggero come una farfalla.
    Saluti!

    RispondiElimina
  14. Cara Duck, sono contenta che ti sia piaciuto il post e ti ringrazio per questo bel commento.
    Sono contenta che sia evidente che prendo in giro soltanto me stessa e non la disciplina dello yoga, che sto imparando a conoscere e rispetto profondamente. Sto scoprendo un mondo davvero interessante al quale voglio accostarmi con grande rispetto. Ho iniziato a leggere "Autobiografia di uno yogi", bellissimo.
    Ciao Duck, a presto!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Amare un artista

Amare un artista. Non lo stereotipo di artista, inteso come un uomo sopra le righe, genio e sregolatezza, sguardo languido bohémien. No, niente a che vedere con una copia mal riuscita di Johnny Depp in "Chocolat".
Un artista vero, con il suo incasinato mondo interiore, con il quale ci si ritroverà spesso a fare i conti; con il suo primo grande amore, quell'arte che lo nutre ma che spesso lo annienta. Amore e odio: questo prova lui per la sua arte, ma non ne potrà fare mai a meno, e alla fine sarà sempre il suo rifugio.
Apparentemente fragile, in realtà forte come una roccia, ma non lo saprà mai. Non sa di avere un dono prezioso che le persone "normali" non hanno. Il vero artista è umile, troppo umile, ma ha un bisogno vitale delle conferme altrui. Capace di amare alla follia, così come di rinchiudersi nel guscio e svanire nel nulla. Impossibile non amarlo, quando se ne percepisce l'essenza.
E forse, un artista, è l'unico uomo che si può amare per sempre con …

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…