Passa ai contenuti principali

Il buongiorno si vede dal mattino



Mi son svegliata di buon umore, questa mattina.
Dopo una notte di sogni sereni, dopo un sonno incredibilmente non spezzato dal Piccolo Tigro che non è zompato nel lettone come in genere fa ripetutamente più volte nella stessa notte, mi sentivo proprio bene.
Ancora nel letto, mi sono stiracchiata, ho prodotto i pensieri più positivi che riuscissi a trovare e mi sono alzata ruspante come una capretta di montagna.
Neanche la pioggia mista neve è riuscita a deprimermi.
Giornata all’insegna del natural-bio-armonioso…bicchiere d’acqua temperatura ambiente, yogurt e cereali, abbraccio energetico a PapàC (con suo punto interrogativo nello sguardo).
Dulcis in fundo: il saluto al sole, anche se il sole non c’era, ma la luce della specchiera del bagno funziona lo stesso.
Fantastica posizione yoga che carica di energia…

Qualcosa però non ha funzionato, ma non so cosa.
Mi sono incriccata. Cervicale dolorante, crampo alla gamba, attacco fulminante di cacarella.
Così è iniziata la mia bio-giornata di merda. 

OOOOOMMMMM....

Commenti

  1. Imodium compresse: è infallibile!!!

    RispondiElimina
  2. Il saluto al sole alla specchiera del bagno mi fa morire dal ridere :D
    Spero che non ti sia incriccata di brutto e che possa presto tornare a metterti in posizioni da guerriero incazzato! :)

    RispondiElimina
  3. Il Saluto al Sole mi ricorda sempre un episodio divertentissimo. Una mattina passeggiavo sulla spiaggia, e passai davanti a uno dei tanti agglomerati di ginnastica sulla battigia. Questo era guidato da un tizio anzianotto, col codino, che sembrava una specie di Santone di Forlimpopoli. C'era un sottofondo rilassante di musica orientale.
    Passando, lo sentii dire:
    "Saluto al Sole".
    E, subito dopo:
    "Scusate, dall'altra parte". :-)))))

    Ciao carissima!! Felice giornata!!

    RispondiElimina
  4. Eh no, Luigi, in una bio-giornata ci vuole il bio-rimedio: succo di limone!

    Fra, per ora la guerriera è tutta incriccata...

    Zio, c'è poco da fare...a noi occidentali manca qualcosa...

    RispondiElimina
  5. o dio scusami, ma mi hai fatto troppo ridere.
    Sai sono ormai settimane che penso al saluto al sole, penso e ripenso ma mai arrivata alla azione...ecco ora con anima nel pace e una buona scusa posso finalmente rinunciare ad tormentarmi :-)

    RispondiElimina
  6. mi dispiace sia andata così male, ma... sei troppo forte!
    emme

    RispondiElimina
  7. Chi ben comincia e a metà dell'opera no Simo...meno male almeno che al risveglio eri di buon umore...pensa se ti svegliavi già incaz...ata come poteva finire...ih ih ih...un bacio grosso ma cherie!!!

    RispondiElimina
  8. Simooooo... dobbiamo fare un discorsetto: c'è qualcosa che non mi torna!
    Ci vediamo nel weekend-ponte? :-)
    Bacioni!

    RispondiElimina
  9. Jole, Emme, Mammola...meno male che almeno voi ridete...:-) povera mamma Simo...

    Sonia, vada per il ponte, anche se di ponti non ne vedo, a parte quello dei molari...scherzo, non ce l'ho!!! Chiamami quando sbarchi a M.!!!!!!
    E mi raccomando, DAI DA MANGIARE ALLA PICCOLA o mi azzanna di nuovo la creatura!!!!!!!!
    Ma quanto sono scema?!?

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…

Oggi compio 40 anni!

Oggi compio 40 anni, dato che sono nata il 6 settembre 1970 alle 8,15. L'unica volta, in tutta la mia vita, in cui son stata mattiniera. Ho la stessa età di una Fiat Dino Coupé, praticamente sono d'epoca.


Fatto sta che oggi mi sento bene, molto bene.
Anche se la mia collega di 20 anni mi vede come una vecchia babbiona; tempo fa mi disse, ingenuamente: "ma ti rendi conto, hanno tentato di stuprare una di quarant'anni!!". Beata gioventù.
Mio figlio invece mi vede come una mamma ormai in picchiata libera verso l'inesorabile decadenza, mio padre mi guarda e dice: "non è possibile, la mia bambina sta invecchiando!" Grazie papy, tu invece no, eh?
Ma io, nonostante tutto, oggi mi sento bene.

Non "restituirei" neanche un anno, per nulla al mondo tornerei indietro: essere quella che sono oggi mi è costata talmente tanta fatica!
In genere si dice "vorrei fermarmi qui", ma se tanto mi dà tanto, son curiosa di andare avanti.
E, dato che ogg…