Passa ai contenuti principali

Degli uomini e dell'allattamento


Disse una psico-sessuo-eccetera-ologa:
-Gli uomini che hanno una netta preferenza per il seno delle donne è perché da piccoli sono stati allattati al seno per molto tempo...
Dico io:
E quelli che, delle donne, preferiscono il sedere?!?




immagine tratta da google immagini

Commenti

  1. ecco appunto... io ad esempio! che tipo di trauma ho subito? ma poi soprattutto: perché non ho intenzione di guarire?
    bello il titolo d'ispirazione beccariana...

    RispondiElimina
  2. Ah, ecco... e quindi le donne che vorrebbero avere il seno più grande è perché sono state allattate a lungo??? E poi 'a lungo' per lei quanto sarebbe?
    Un'altra 'esperta' alla quale bisognerebbe consigliare 'Bada a come parli e bada a come scrivi'!
    http://www.lllitalia.org/images/stories/allattamento%20-%20bada%20a%20come%20parli%20e%20a%20come%20scrivi%20perch%E9%20ci%F2%20che%20dici%20fa%20cultura.pdf

    Perfetto spunto di riflessione in questa che è la settimana mondiale dell'allattamento :-)

    Baciotti!

    RispondiElimina
  3. Seno, seno, senza alcun dubbio :-) Ahahahah grande Simo! :)

    RispondiElimina
  4. Quindi alla fine l'unico ad aver subito chissà quale trauma alla nascita è Robydik...e per fortuna ci sono quelli come lui, recidivi e contenti! (Nico, ti perdono, via).
    Eh già...altrimenti noi "tabulae rasae" (con discreta alternativa posteriore, precisiamo) saremmo tagliate fuori del tutto...già abbiamo il triste destino di non guardare mai negli occhi colui con il quale ci stiamo accoppiando... un po' di comprensione, insomma!
    Roby, a proposito di Cesare, speriamo non si sia rivoltato...comunque non era consapevole, è uscita così.

    Un bacio a Elisa, Marika, Fra e alla mia cara amica Sonia...che, ripeto, ho conosciuto grazie al blog e ora ci vediamo (abbastanza spesso) pur vivendo io in Piemonte lei in Emilia Romagna...miracoli del web!
    Comunque Sonia, come ti dicevo ieri, ho anche avuto l'intuito di sparare la tavanata nella settimana mondiale dell'allattamento. Sono un mito, non c'è che dire.
    Un mito con il torcicollo...:-)ahhhh
    Bacio bacio...

    RispondiElimina
  5. tranquilla simo! il caro cesare si rivolta da tempo nella tomba e per argomenti molto meno ameni e simpatici di questo :)

    ad ogni modo, se qualcuno sostiene che una donna senza seno è come un letto senza guanciale, io rispondo che senza culo è come se mancasse il materasso e scusa se è poco.

    mi astengo, per rispetto del tuo luogo, da metafore su attributi maschili... ahah!
    ciao

    RispondiElimina
  6. Come dice mio figlio...ti stimo Roby, ti stimo e ti lovvo!

    RispondiElimina
  7. Troppo simpatica la vignetta:-))Poi ci sarebbero le gambe....i capelli..Un saluto da Torino.

    RispondiElimina
  8. Ciao Riri! Un saluto a te...a presto

    RispondiElimina
  9. Credo che alla bellezza non c'e sguardo che sfugga, se poi qualcosa di estremamente meraviglioso colpisce la nostra attenzione, il nostro sguardo, non è una ferrari 599 GTO che distrae la vita quotidiana e i bot ma una spettacolo infinito d'arte che si avvicina ai migliori canoni dell'eccellenza scultorea greco romana, penso sia severamente obbligatorio perderci la testa.

    RispondiElimina
  10. Giustamente, un fotografo del tuo calibro, sa riconoscere la Bellezza.
    Ciao Maurizio!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…

Oggi compio 40 anni!

Oggi compio 40 anni, dato che sono nata il 6 settembre 1970 alle 8,15. L'unica volta, in tutta la mia vita, in cui son stata mattiniera. Ho la stessa età di una Fiat Dino Coupé, praticamente sono d'epoca.


Fatto sta che oggi mi sento bene, molto bene.
Anche se la mia collega di 20 anni mi vede come una vecchia babbiona; tempo fa mi disse, ingenuamente: "ma ti rendi conto, hanno tentato di stuprare una di quarant'anni!!". Beata gioventù.
Mio figlio invece mi vede come una mamma ormai in picchiata libera verso l'inesorabile decadenza, mio padre mi guarda e dice: "non è possibile, la mia bambina sta invecchiando!" Grazie papy, tu invece no, eh?
Ma io, nonostante tutto, oggi mi sento bene.

Non "restituirei" neanche un anno, per nulla al mondo tornerei indietro: essere quella che sono oggi mi è costata talmente tanta fatica!
In genere si dice "vorrei fermarmi qui", ma se tanto mi dà tanto, son curiosa di andare avanti.
E, dato che ogg…