Passa ai contenuti principali

Spannolinamento, d-istruzioni per l'uso



Una Mamma che si rispetti, anzi una Mamma Blogger che si rispetti, non può non dedicare un post allo "spannolinamento" del proprio pupo.
Ne ho letti tanti con altrettante istruzioni per l'uso. Fiumi di consigli ... Che ansia.
C'è addirittura un Blog interamente dedicato all'argomento: ma come si fa a fare un blog su un solo argomento come questo?? Io fatico a farci un post...

Su un blog per genitori allegri e felici c'è il decalogo per lo spannolinamento, redatto secondo i consigli di mamme felici: c'è quella che mette il vasino in biblioteca, l'altra in giardino, quella che lascia il suo piccolo correre nudo per tutta la casa a pisciottare qua e là...un po’ come un cane che marca il territorio. E se per caso, tra le tante pisciatine in itinere, ne fa una per sbaglio nel vasino, questa mamma illuminata gli dà la ricompensa: caramella, cioccolatino, merendina…così oltre che piscione-peripatetico le diventerà anche obeso e magari sdentato. Complimenti.

Un'altra mamma-fenomeno ha fatto un grafico e a ogni pipì nel vasino il bambino ottiene una stella d'oro. Con la pupù, due stelle. Ogni cinque stelle una ricompensa.
No comment. Non c'è limite alla follia.

Tanto per la cronaca c’è anche un metodo, denominato EC elimination communication, che insegna a far fare i bisognini sul vasino fin dalla nascita. Ma io i fanatismi non li sopporto, non voglio neanche parlarne. Si facessero curare, i genitori.

Su un punto sono tutti d'accordo: l'estate è il periodo giusto. A sentire poi le varie mamme entusiaste e fiere dei loro piccoli spannolinati precocemente, io mi sentivo ormai al limite, dato che a luglio il piccolo aveva ormai ben tre anni e tre mesi!
All'ennesima minchia-mamma che mi ha chiesto come mai il piccolo avesse ancora il pannolino ho risposto con una domanda: "Hai mai visto qualcuno andare all'altare con il pannolino?". Ergo, non rompermi le palle.

Con Aladar era stato semplice, ci avevano pensato al nido e, in quindici giorni, me lo ritrovai senza pannolino e senza neanche un pantaloncino sporco. Come abbiano fatto, lo sanno solo loro.
Con il Piccolo Tigro, invece, è tutta un'altra storia...

PIPI'
Ha deciso lui. Fino al giorno prima ad ogni tentativo per proporgli di fare la pipì come i grandi, rispondeva con un secco: "No, tinti no" (trad.: no,quindi no).
I NO del Piccolo Tigro sono dei NO perentori, senza via di scampo. Primo giorno di spiaggia a luglio e prima pipì in bagno, come i grandi. Senza neanche doverglielo dire. Direttamente al water, come il suo fratellone.
Pochi incidenti di percorso, a parte un paio di pisciatine qua e là per la casa, con Mati (la cagnolina) che mi guardava implorante come per dirmi: "Non sono stata io, giuro!".

PUPU'
Per la pupù è un altro discorso. Il Piccolo Tigro VUOLE ancora il pannolino. Però, a determinate condizioni, la fa:  vasino in soggiorno con a disposizione il mini calcio balilla, tv accesa con il film in DVD "Spiderman" più vari gadgets di Spiderman e Venom, silenzio e riservatezza (deve stare da solo).

Lui così la fa, si alza e con un misto di nostalgia e orgoglio la contempla, poi mi chiama tutto felice: "MAMMA! CACCA!".
E io esulto e applaudo e salto e lo bacio...come una cretina, esattamente come tutte quelle minchia-mamme che proprio non sopporto.


 La foto è di PapàC 

Commenti

  1. le minchia mamme... hi hi hi! :))

    RispondiElimina
  2. @Eh, Fra...e la cosa triste è che prima o poi ci trasformiamo tutte in minchia-mamme...vedrai, vedrai...

    RispondiElimina
  3. aspetta che controllo se me l'hanno già tolto... sì, mi pare di sì... così presto??!! :-))

    grazie per la mia piccola vecchia poesia, che ho l'onore di vedere qui sul tuo blog...

    ciao!!

    RispondiElimina
  4. ahahahaah dovrei far leggere questo post a tutte le minchia-mamme che mi circondano ahahahaha! Molte mie conoscenti mi illustrano con dovizia di particolari i loro successi con i pargoli ma se pensi che io figli non ne ho (ancora) puoi immaginare quanto mi diverta ad ascoltare certi racconti dell'orrore. Tu, invece, sei uno spasso! :D

    RispondiElimina
  5. Secondo me c'è un giro d'affari intorno allo spannolinamento :-D la mia esperienza? Tolto il pannolino nel giro di dieci giorni e Alice guardava il vasino come dire "Lì ce la fai te!" Ergo: direttamente nel water. Culo?Probabile, ma ho seguito alla lettera i consigli di una mia cliente che di figli ne aveva ben 4! Per la cacca,era più restia e voleva il pannolino.'Okay' le dissi 'Però finiti questi, non ce ne sono più.Il supermercato non li vende per quelli della tua età' Dopo l'ultimo pannolino toccava a lei. O farsela addosso o farla nel water. Ha scelto la seconda, senza storie. Mi è andata bene.Per avere due anni e mezzo, mi è andata bene.
    Un bacio tesorina!

    RispondiElimina
  6. ahahahahah!!! anche io ho una certa ansia.
    e anche il Piccolo Principe, essendo nobile, ha il piglio deciso.
    ergo, come il tuo, la pipì ora la fa, mentre la cacca continua a farla tranquillamente nel pannolino... ops! saranno mica fratelli?!
    scherzo, né!!! ;)

    baciotti

    RispondiElimina
  7. @onore mio, zio...anzi vanto!

    @Turista, ti capisco. Sono delle palle allucinanti e manco se ne rendono conto. E la cosa drammatica è che continuano così negli anni...all'asilo i loro figli sono i più bravi, a scuola i più geni...e avanti con lo sfrantumamento infinito di palle...

    @ciao Simo! Un bacio a te!

    @Ueh Rossella!! A livello di vicinanza chilometrica potrebbe anche starci...dna??eh eh!!!:-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…

Oggi compio 40 anni!

Oggi compio 40 anni, dato che sono nata il 6 settembre 1970 alle 8,15. L'unica volta, in tutta la mia vita, in cui son stata mattiniera. Ho la stessa età di una Fiat Dino Coupé, praticamente sono d'epoca.


Fatto sta che oggi mi sento bene, molto bene.
Anche se la mia collega di 20 anni mi vede come una vecchia babbiona; tempo fa mi disse, ingenuamente: "ma ti rendi conto, hanno tentato di stuprare una di quarant'anni!!". Beata gioventù.
Mio figlio invece mi vede come una mamma ormai in picchiata libera verso l'inesorabile decadenza, mio padre mi guarda e dice: "non è possibile, la mia bambina sta invecchiando!" Grazie papy, tu invece no, eh?
Ma io, nonostante tutto, oggi mi sento bene.

Non "restituirei" neanche un anno, per nulla al mondo tornerei indietro: essere quella che sono oggi mi è costata talmente tanta fatica!
In genere si dice "vorrei fermarmi qui", ma se tanto mi dà tanto, son curiosa di andare avanti.
E, dato che ogg…