Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2011

AUGURI!!!

Ai miei cari amici blogger e a quelli non virtuali, a chi mi legge spesso e a chi è passato di qui per caso, a chi commenta e a chi legge nel silenzio.
A chi come me non ama questa pazza corsa ai regali che ci ha rovinato un po' il sapore del Natale. A chi cerca, come me, di vivere il Natale  attraverso gli occhi dei bambini... AUGURI! Mamma Simo


E per finire, gli auguri di PapàC, alias Corrado Cordova (per vederlo sotto la neve cliccare sul fiocco...)




Angeli e demoni

Giacomo Cutreraè un ragazzo dislessico, laureatosi nel 2010 in ingegneria. Ha deciso, vista la grande sofferenza da lui stesso vissuta, di scrivere un libro e di girare tutta l'Italia per informare, al fine che nessun bambino o ragazzo debba passare quello che ha passato lui.
Ho avuto la grande fortuna di assistere ad una sua conferenza recentemente ed è stata una serata per me e per mio figlio unica.
E' inutile dire ai nostri figli che anche Leonardo, Einsten, Walt Disney e Steve Jobb erano dislessici, perché loro, piegati e distrutti nell'autostima da anni di frustrazioni scolastiche, non ci crederanno mai, di essere dei geni; in genere sono convinti di essere dei cretini e basta.
Invece, avere davanti a sè un modello estremamente positivo come Giacomo Cutrera, che con sensibilità, ironia e grande umiltà (dote rara e meravigliosa!) racconta la propria storia fatta di sofferenza, incomprensioni, ingiustizie e anche della positiva svolta è davvero utile e importante per cam…

Struffolins

Giorni pieni questi. Di vomitini e cacarelle. Il piccolo di qua, il grande di là. Gastroenterite a gogò. Virus pre-Natalizio, dice la pediatra; una sorta di augurio di Buone Feste.  Facciamocene una ragione. E cuciniamo. Il profumo di dolci li farà guarire...e in effetti,  in tempi record, si sono ripresi entrambi.
Io mi sono dilettata con i muffins: qui la ricetta, la stessa del plum cake (mi raccomando, andateci dentro di scorza grattugiata di limone).


PapàC si è invece sbizzarrito con gli struffoli, tipico dolce napoletano natalizio. Ma PapàC non rivelerà mai per nulla al mondo la ricetta di zia Maria, quindi consiglio di guardare questa ricetta di Giallo zafferano...ho visto che anche lui la stava sbirciando...


Foto PapàC

Napoletanità

Ho già raccontato tempo fa, QUI, delle nostre pittoresche partenze per Napoli, dove due o tre volte l'anno ci rechiamo a trovare i nonni...ma non voglio ripetermi, dato che, Natale Pasqua o Ferragosto, è sempre la stessa storia.

Bene, potrei raccontarvi allora della bellezza di Napoli e del suo centro storico, dove, appena scesi dalla circumflegrea, ci si trova immersi nel cuore pulsante della città...di come un balcone possa diventare un quadro originale fotografato da tutti i turisti con il naso all'insù...

Le strade brulicanti di gente, tanta gente...

Il mercato del pesce nella Pignasecca...


Strane coppie si incontrano per le vie del centro storico...

Le bontà non mancano e neanche lo spirito napoletano...

Via San Gregorio Armeno, con i suoi Presepi, le botteghe artigiane e ancora fiumi di gente, ora che ci si prepara al Natale...





Ma il BABA' non può mancare...

E la pizza...finalmente LA PIZZA!

Potrei raccontarvi molto ancora...ma quello che vorrei raccontarvi, senza ca…

Lettera a un figlio

Anche tu,  bambino mio,  se puoi,  perdonami. Ciao. Mamma

Elle n'est pas raciste...

In questi giorni, su Sky, sta passando un film, una commedia musicale di Étienne Chatiliez: "Agathe Cléry". Bellissimi i balletti, compreso il pezzo flamenco (che ovviamente ho molto apprezzato), simpatico e intelligente il film. Da vedere, ve lo consiglio assolutamente anche se magari non amate il genere della commedia musicale.
Giusta punizione per un'arrogante e razzista donna bianca in carriera è la malattia che improvvisamente la colpisce facendole perdere il lavoro, l'uomo ipocrita e meschino con il quale vive nonché l'equilibrio psicologico. La malattia in questione è il morbo di Addison, una malattia realmente esistente che consiste in un'insufficienza di una ghiandola surrenale che provoca un'iperpigmentazione cutanea ovviamente enfatizzata dal film...per farla breve, questa antipatica e spregiudicata donna in carriera si ritrova di colore, con tutte le conseguenze che si possono immaginare.
Bella punizione, quella che in genere auguro a tutti i razz…

Ricette, persone, ricordi

Nonna ed io
E' bello sentire il senso di appartenenza alla propria famiglia; sentire che è di lì che veniamo, che quelli sono i nostri geni, il marchio impresso nel dna.  E più si invecchia, più il richiamo si fa forte, così come la voglia di andare a scoprire "pezzi di noi" nel passato, nei luoghi e nelle persone. Spesso però si arriva tardi. Quella vecchia zia o nonna o nonno ai quali vorresti chiedere e dire tante cose non ci sono più. 
Dalla mia nonna paterna, la oggi novantasettenne "nonna bis" dei miei figli, penso di aver ereditato l'amore per la cucina, nonché alcune pennellate caratteriali quali l'impulsività e forse anche una punta di collericità, ahimé. Se Mendel aveva ragione, sono questi dei caratteri dominanti, dato che continuano a ripresentarsi in tutte le generazioni (aiuto!).
Ma nonna bis non era solo questo, era anche calore umano, forza ed energia vulcanica e una smisurata e carnale gioia di vivere. Uso l'indicativo imperfetto pe…

Alluvione e disillusione

Guardando Genova...


L’alluvione ha sommerso il pack dei mobili,
delle carte, dei quadri che stipavano
un sotterraneo chiuso a doppio lucchetto.
Forse hanno ciecamente lottato i marocchini
Rossi, le sterminate dediche di Du Bos,
il timbro a ceralacca con la faccia di Ezra,
il Valèry di Alain, l’originale
dei Canti Orfici – e poi qualche pennello
da barba, mille cianfrusaglie e tutte
le musiche di tuo fr

David, pensaci tu

A me Halloween non piace; non sopporto il Carnevale e i suoi mascheramenti, figurarsi aggiungerne altri  il 31 ottobre. Le zucche invece mi piacciono: vellutata di zucca e risotto alla zucca  oltre a quelle belle zucchette decorative da mettere in cucina, di tutte le forme e colori (l'ultima che ho trovato è bellissima, anche se ha la forma e le dimensioni di una peretta).  Mi piacciono inoltre le - umane -  zucche  piene, mentre mi innervosiscono le - tante - zucche vuote.
Non sto a polemizzare sul sacro Ognissanti contrapposto al profano e acquisito Halloween, non è questo il punto. Il rimescolamento globale è ormai ovunque, anche Babbo Natale d'altra parte ha surclassato Gesù Bambino, re incontrastato della mia infanzia. Se chiedevo alla mia mamma chi fosse Babbo Natale, mi rispondeva che era tutta una falsità, mentre l'unico ed il solo a portare i regali era Gesù Bambino, che rinasceva ad ogni Natale per portare i regali ai bimbi buoni. Mi raccontavano inoltre che Ges…

Rumori nella notte

...Paranormal activity?
La notte scorsa, ore 3:17:53...
Alcuni strani, crescenti rumori provenienti dal piano di sopra (dove vive un settantenne signore con la sua compagna) mi svegliano e ci metto un po' a capire che cosa stia accadendo.

Con un calcio altezza coscia sveglio la mia dolce metà:
-Senti anche tu o sto sognando?-
-Eh? Uh?! ...IN-CRE-DI-BI-LE!-
-Eh no, bello, in-cre-di-bi-le un cor-no: IM-PA-RA!-



Immagine dal film "Paranormal Activity" tratta da google immagini

Il buongiorno si vede dal mattino

Mi son svegliata di buon umore, questa mattina. Dopo una notte di sogni sereni, dopo un sonno incredibilmente non spezzato dal Piccolo Tigro che non è zompato nel lettone come in genere fa ripetutamente più volte nella stessa notte, mi sentivo proprio bene. Ancora nel letto, mi sono stiracchiata, ho prodotto i pensieri più positivi che riuscissi a trovare e mi sono alzata ruspante come una capretta di montagna. Neanche la pioggia mista neve è riuscita a deprimermi. Giornata all’insegna del natural-bio-armonioso…bicchiere d’acqua temperatura ambiente, yogurt e cereali, abbraccio energetico a PapàC (con suo punto interrogativo nello sguardo). Dulcis in fundo: il saluto al sole, anche se il sole non c’era, ma la luce della specchiera del bagno funziona lo stesso. Fantastica posizione yoga che carica di energia…
Qualcosa però non ha funzionato, ma non so cosa. Mi sono incriccata. Cervicale dolorante, crampo alla gamba, attacco fulminante di cacarella. Così è iniziata la mia bio-giornata…

Pillole di saggezza/ 3

Quando tuo figlio ti dice:
-Mamma, ti voglio bene da morire, sei la mamma più bella del mondo!-
E' perché è uscito l'ultimo gioco dell'x-box.

Primo corollario
Quando tuo figlio - il più piccino - ti dice:
-Mamma, ti voio benne pattìe (da impazzire), tei la mamma ciù beia del monno!
E' perché ha appena finito di colorare il pavimento del soggiorno con i nuovi maxi pennarelli.


Secondo corollario Quando tuo marito ti dice: -Amore, ma lo sai che oggi sei bellissima e hai sempre il più bel culo del mondo?- E' perché non gliela dai da troppo tempo.

OOOOOOMMMMMMMMMM.....



Immagine da google immagini

Pillole di saggezza/ 2

Quando incontri una vecchia amica - stronza - e lei, raggiante di gioia, sinceramente felice, ti abbraccia e dice:
-Ohhhh!!! Ma che piacere rivederti!! Ma quanto sei bella!! -
Preoccupati: ti sei fatta un cesso.

OOOMMMM...........

Pillole di saggezza /1

Ecco la nuova "etichetta" (chiamarla rubrica mi pare troppo) di Mamma Simo, frutto della sua neonata saggezza tutta orientale...ve l'avevo detto che il corso di yoga mi sta facendo evolvere...o no?!?


Proverbio napoletano: "Quann' 'o diavulo t'accarezzavollànema" - trad. "Quando il diavolo t'accarezza, è perché vuole l'anima".
Corollario di Mamma Simo: Quando la vicina zoccola t'accarezza, vuol trombarti il marito.
OOOMMMM....

Immagine da google immagini

La Guerriera incavolata

Immagine tratta da google immagini
Occhio. Sta avvenendo un grande mutamento. Lo sentite? Sentite quella rarefatta atmosfera, quella sospensione che precede i grandi e radicali mutamenti? No, non parlo di un mutamento ambientale, non è un funesto presagio, non è un meteorite che si sta abbattendo sulla terra causando una seconda estinzione come quella dei dinosauri. No, è un mutamento SPIRITUALE. Il mio.
Mamma Simo, consapevole della sua ormai incontrollata nevrosi casalinga, rendendosi conto che ormai non parlava più ma URLAVA solo e sempre e che ogni giorno si svegliava con un nuovo "tic", si è iscritta a un corso di YOGA. Nuova frontiera per me inesplorata, a parte qualche lettura di Osho e simili, sono andata alla lezione di prova abbastanza scettica: figurarsi, sarà una ginnastica dolce condita da qualche bastoncino d'incenso e candele profumate.
No, non è andata così. Sono uscita dalla prima lezione leggera come una farfalla, anche se i muscoli mi facevano un male c…

Una nuova casa!

Seguito di "Provate a convincerla voi" pubblicato mercoledì 28 settembre 2011


Venerdì 6 ottobre 2011
Avevo capito che c'era qualcosa di strano nell'aria già la mattina, quando Cate, quella dolce signora che si occupava di me al canile, era venuta a salutarmi. Stava per accadere qualcosa ed ero terrorizzata, temevo tornasse il veterinario! Ero lì, nel recinto insieme ad altri trovatelli appena arrivati, quando sentii delle voci di bambini, delle voci conosciute e riconobbi degli odori familiari. Non credevo ai miei occhi: Aladar e il Piccolo Tigro erano tornati! Iniziai a saltare come una pazza mentre Aladar con gli occhi lucidi mi salutava e Piccolo Tigro con quel suo profumo di caramella alla fragola gridava "Sandy!! Sandy"!! E c'era anche il migliore amico di Aladar e Mamma Simo armata di macchina fotografica!

Erano davvero tornati...quasi non ci credevo più... Dopo le pratiche per l'adozione salutai Cate che era contenta ma anche triste perché s…

Degli uomini e dell'allattamento

Disse una psico-sessuo-eccetera-ologa: -Gli uomini che hanno una netta preferenza per il seno delle donne è perché da piccoli sono stati allattati al seno per molto tempo... Dico io: E quelli che, delle donne, preferiscono il sedere?!?



immagine tratta da google immagini

Provate a convincerla voi

Sono una cagnolina di circa tre anni. Domenica scorsa mi sono persa. Ero disperata, cercavo la mia casa, i miei padroni, mentre vagabondavo su e giù lungo una strada provinciale molto trafficata. Mi ha trovata, mentre piangevo davanti al cancello di una casa che speravo disperatamente fosse la mia, un bambino di tredici anni. Aveva gli occhi  lucidi...non voleva lasciarmi andare più.
Sono strani, gli umani. I bambini non hanno paura di volerci bene, gli adulti invece sembra non vogliano lasciarsi andare. Dicono subito "No, non possiamo tenerla, non se ne parla neanche...". Tremavo, mentre il bambino mi stringeva stretta a lui promettendomi che non mi avrebbe lasciata sola a trascorrere una notte per la strada e intanto i capi branco umani telefonavano ai Vigili per denunciare il ritrovamento di una cagnolina con una specie di collare di corda adatto a un cane grande almeno tre volte me. C'era una festa di compleanno in quella casa, c'erano tanti bambini ed io correv…

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…

A proposito di sfiga

TRAIETTORIA 1
Ho una probabilità su 622.614.630 di fare 6 al Superenalotto.
1,5 % è la probabilità che un frammento di satellite cada tra oggi e domani sul suolo italiano...e le probabilità, aggiornate di ora in ora, aumentano...
Una su 3.200 che colpisca una persona in qualsiasi parte del mondo...
Infine, io mi trovo in piena TRAIETTORIA1.
Con una discreta dose di sfiga, le percentuali salgono a dismisura, quindi mi chiudo in cantina fino a lunedì (mi tengo larga per maggior sicurezza).
E giuro che, se mi cade il frammento da 158 Kg sull' acero giapponese in giardino, già depresso di suo, mi incazzo come una belva.
Ah...se almeno piovessero polpette...



THE BEAST

Non sto a farvela lunga.
Oggi sono in pienaFASE IV:the beast, la belva.
Dato che scrissi unposttempo fa, se avete voglia di leggerlo, capirete...

Ma fatemi il piacere!

Quanti ce ne sono, in giro per il web, di blog di mamme come me.
Spesso si avverte in questi blog un senso di compiaciuta serenità, pare di entrare in case dove regnano i colori pastello e il profumo di lavanda, tra bambini che corrono e panni stesi... In genere i bambini vengono soprannominati con nomi fantasiosi e dolci, come "Caramellina", "Pulcino Bagnato", "Zucchero filato”o cose del genere.  Il papà, ovviamente ricco, bello, dolce affettuoso e paziente in genere viene chiamato “Angelo”, “Principe Azzurro" o "Uomo perfetto-meraviglioso”. Arriva sempre la sera tutto felice pieno di attenzioni per i piccoli e la domenica trullo-trullo-gioioso-allegro-saltellante porta la famiglia in fantastiche gite fuoriporta. Il Papà perfetto-felice-meraviglioso non russa, non si incazza, non manda mai a stendere Mammastupendamentefelice e non è mai noioso che lo schiacceresti contro al muro. No, Lui è il Principe Azzurro.
Poi c’è la casa, che non mancano di fo…