Passa ai contenuti principali

SOS MAMMA: tempo di gite scolastiche

Tempo di gite scolastiche. Elementari, medie, superiori. Gite di uno, due o più giorni. Ovviamente piove su quasi tutta l'Italia, e questo è un primo segno nefasto.
I preparativi, per noi "iper-mamme", iniziano molto in anticipo, da quando ci arriva la comunicazione sul diario:
"Si avvisano i Sigg. genitori che il 5 maggio si effettuerà la gita......ore 7,00 partenza, ore 19,30 arrivo, pranzo al sacco ecc...."
L'iper-mamma doc non esulta a questa notizia, ma entra immediatamente nel panico.

Per prima cosa davanti ai suoi occhi passano rapidamente le immagini di tutte le possibili catastrofi naturali.
Colpa dei telegiornali che ci fanno vedere solo disgrazie, ci diciamo noi, per prendere le distanze dalle nostre nevrosi.
Poi passiamo in rassegna il guardaroba della nostra creatura, convinte che non ci sia nulla di adatto per affrontare tutti i possibili eventi atmosferici:
il K.WAY...dov'è il K-WAY???
Accidenti eccolo, ma è quello che si è fatto tutte le gite delle elementari, non gli va più! Corriamo a comprarne uno taglia XL, così gli dura fino alle superiori!
Poi ci vuole l'abbigliamento a "cipolla": t-shirt, felpa, giubbotto (quello pesante o quello leggero?).
Beh, dato che andranno in Val d'Aosta e dato che le previsioni a lungo termine fanno schifo, vuoi vedere che ad Aosta NEVICA? Ok, giubbotto invernale, ho deciso. Se ha caldo se lo leva e c'è sempre la felpa, no?
E le scarpe? Beh, lui mette solo scarpe da ginnastica, ma le Adidas sono scassate (che figura...), le Nike gli fanno sudare i piedi e le altre lasciano passare l'acqua. Ok, facciamo le Nike, così non soffrirà il freddo ma gli dico di non togliersele in  pullman per nessuna ragione al mondo.

Il giorno prima della gita, noi iper-mamme ci ritroviamo tutte dal panettiere, quello che fa i panini più morbidi...e anche quest'anno mi hanno fregata; alle 10 erano già finiti. Panettiere di scorta: 4 panini di semola morbidi morbidi...sicuro che sono morbidi?! Ma non saranno troppi 4 panini? Tutti gli anni me li mangio io la sera...
Vabbè, facciamo 3, più un pezzo di pizza, 2 kinder pinguì per la colazione, succhi di frutta, tè e bottigliette d'acqua.
Tappa nr. 2: dal salumiere. Un etto di prosciutto cotto morbido ma senza grasso , un etto di mortadella, un etto di bresaola. Quest'anno darò il meglio di me: philadelphia con erbette provenzali...

Corro a casa e metto le pagnotte nel  sacchetto cuki, affinchè non si asciughino fino a domani mattina alle 6, quando li farcirò con tanto amore e li metterò uno ad uno nella stagnola e poi in sacchetti singoli.
Fino alla quarta elementare gli mettevo anche un'etichetta adesiva con scritto il contenuto, poi la faccia schifata di PapàC mi ha convinta che forse stavo esagerando.
Metto i salumi nel frigo con assoluto divieto per chiunque di toccarli.

La notte prima della gita è un incubo.
Mi sveglio ogni ora: all'una, alle due, alle tre...e nell'intervallo tra un risveglio e l'altro solo incubi. Pullman che cadono lungo dei dirupi, frane, alluvioni...sogno che partono e NON GLI HO DATO I PANINI!!!!
Alle sei finalmente la sveglia suona...avevo pure paura di non sentirla!

Aladar salta giù dal letto in un balzo, mentre quando si va a scuola neanche i cannoni lo tirano giù.
E' tutto felice, mentre io in coma gli preparo i panini.
Che angoscia, piove. E meteo.it dice che in Val d'Aosta il tempo è proprio uno schifo. Quindi pioggia durante tutto il viaggio...panico. Che giornata di merda. Come vorrei che andasse a scuola. Che se ne fanno di organizzare 'ste gite del cavolo?

Arriviamo alla piazza dove il pullman è già pronto per la partenza.
Mi raccomando, comportati bene, non far figure di merda con i Prof., non sfondarti i 20 euro che ti ho dato in patatine, mangia i panini che ti fanno bene. Mangia il kinder pinguì a metà mattina, che sei digiuno...e vorrei proprio sapere perchè non hai bevuto il latte, porca miseria. Non allontanarti dal gruppo, non fare il pirla e non usare il cellulare per ascoltare quelle musiche cretine o per fare scherzi telefonici. Gli insegnanti hanno detto che potete portarlo SOLO per comunicazioni urgenti! Capito?
Ecco, appunto. Vedi di non chiamarmi sul cellulare che tanto non ti rispondo. E non scendere dalla macchina che faccio la figura del cretino. Ciao!
Ciao amore! Divertiti! Buon viaggio! Ti voglio bene!
Ciao...
E' proprio un ometto il mio amore...
E' proprio una rompipalle mia madre...


Immagine tratta da Google immagini







Commenti

  1. Simo il finale è meraviglioso! E con questo non voglio dire che il resto sia da buttare...anzi! Sei proprio brava a scrivere!

    RispondiElimina
  2. Eh..pensa Simo che, alla gita di seconda primaria del 26 aprile scorso...(ricordi ne ho parlato nel blog!) una mamma,nello zainetto, alla sua bimba, per pranzo, ha fatto portare lasagne e polpettine fritte...( MA SI PUO'? Un panino non bastava? )
    Ah..anche due bottiglie d'acqua da 1 litro!
    Povera stella, portava un macigno sulle spalle...
    Io l'ho aiutata un po'..ma poi non ce l'ho fatta...
    Con noi il sole è stato affettuoso..ci ha abbracciati e baciati tutto il tempo...in pratica ci ha LIMONATI ;-)
    Abbiamo trascorso una bellissima giornata..anzi aspe'..i bimbi l'hanno trascorsa..NOI MAESTRE L'ABBIAMO AFFRONTATA! Troppe responsabilità...

    RispondiElimina
  3. meraviglioso quadretto...P.E.R.F.E.T.T.O.

    io i panini li faccio ancora così... sono irrecuperabile?

    'notte mamma rompipalle ;)

    RispondiElimina
  4. per me è un po' presto per riuscire ad immedesimarmi alla perfezione, ma immagino che il copione potrebbe essere identico, dialoghi inclusi :D

    RispondiElimina
  5. Grazie Angela, sei cara come sempre!
    Mamma C e Mammalellella, che bello, allora non sono la sola! E dire che pensavo di essere l'unica ad appiccicare le etichette alla carta stagnola...
    Povera Grace, lavoro duro il tuo...ma bellissimo credo.
    Beh, a lasagne e polpettine non ci avevo mai pensato. Mi sembra veramente troppo!

    RispondiElimina
  6. per ora le mie fanno solo gite di mezza giornata..e io regolarmente me ne dimentico, porto i soldi il giorno stesso e firmo l'autorizzazione in bianco mentre stanno salendo sul pulmino... :(

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…

Oggi compio 40 anni!

Oggi compio 40 anni, dato che sono nata il 6 settembre 1970 alle 8,15. L'unica volta, in tutta la mia vita, in cui son stata mattiniera. Ho la stessa età di una Fiat Dino Coupé, praticamente sono d'epoca.


Fatto sta che oggi mi sento bene, molto bene.
Anche se la mia collega di 20 anni mi vede come una vecchia babbiona; tempo fa mi disse, ingenuamente: "ma ti rendi conto, hanno tentato di stuprare una di quarant'anni!!". Beata gioventù.
Mio figlio invece mi vede come una mamma ormai in picchiata libera verso l'inesorabile decadenza, mio padre mi guarda e dice: "non è possibile, la mia bambina sta invecchiando!" Grazie papy, tu invece no, eh?
Ma io, nonostante tutto, oggi mi sento bene.

Non "restituirei" neanche un anno, per nulla al mondo tornerei indietro: essere quella che sono oggi mi è costata talmente tanta fatica!
In genere si dice "vorrei fermarmi qui", ma se tanto mi dà tanto, son curiosa di andare avanti.
E, dato che ogg…