Passa ai contenuti principali

SOS MAMMA: devo lavare la macchina?


Siamo sul brum-brum.
Porta Aladar a scacchi, prendi Aladar a scacchi, porta Aladar a giocare da Fillo, prendi Aladar da Fillo. Il Piccolo Tigro oggi è allegro, non protesta, ma le cinture del seggiolino se le è già sflate...e come faccio a fargliele tenere? Gliele cucio alla maglietta? Sta mangiando merenda, ecco perché non fiata: un bel gelato alla fragola, destinato a finire ovunque nel giro di pochi minuti.
...Mannaggia quant'è sporca la mia brum-brum!
Carte di yugioh sparse ovunque, sedili pieni di briciole di focacce biscotti e pizze. Dietro, sotto al seggiolino del Piccolo Tigro, un tappeto di grissini sbriciolati, giochi, pupazzi sporchi da far schifo.
Il finestrino di fianco al seggiolino è tutto sbrodolato di latte, tè, succhi di frutta che solo il piccolo sa come ha fatto a spiaccicarli lì.
Sul sedile posteriore, di fianco al Tigrotto, i due antineve che chissà quando metterò in garage. Che puzza di pneumatici! Ma non solo, oggi c'è un'altra puzza sul brum-brum, perché mamma Simo stamattina ha dimenticato nel bagagliaio il sacchetto dell'immondizia con tanto di avanzi di pesce e pannolini radioattivi del Tigrotto...
Per finire in bellezza, sul lunotto posteriore un ombrello rotto e volantini vari e nel bagagliaio, oltre all'immondizia e al passeggino (sporco anche lui da far schifo), una bottiglia d'acqua talmente vecchia che ha già messo il muschio.
L'adesivo sbiadito "Baby on board" dà il tocco distintivo alla "Mamy car".
...Mamma...certo che la tua macchina è proprio un cesso...bisogna fare l'antitetanica prima di salire! Quando l'hai lavata l'ultima volta?
Amore...stai tranquillo che tu non rischi nulla. Quando hai fatto l'ultima doccia?

Commenti

  1. ha ha ha ... che divertente... la mia è peggio e non ho figli.
    cmq la tua è una domanda se lavarla o no? ma io dire di no dai... mancano i tappetini appicicosi e i sedili incrostati poi puoi anche fare un pensierino... he he..
    bacio

    RispondiElimina
  2. E' arrivato il momento di cambiare macchina.
    :D

    RispondiElimina
  3. Ma si! E' na macchina vissuta và ^_^

    RispondiElimina
  4. Hihihi! Allora c'è qualcuno che ha la macchina più sporca della mia...mi consola :P

    RispondiElimina
  5. Simona!!! credimi tale e quale a me, parola di babbo Sos!
    ho scaricato le antineve dopo averle portato a spasso tra un seggiolino e l'altro per 5 giorni, e solo per farci entrare (smontata) una casetta di plastica da giardino stile nanetti, geniale idea d'acquisto della mamma, ma quando ieri precisamente ho portato il pullmino al lavaggio, alle 20 euro di circostanza si sono sommate le facce schifate dei miei amici lavaggisti...
    e specifico un dato: di solito la tariffa per il lavaggio che mi facevano ad personam -memori di quando non avevo bambini e portavo la macchina a lavare ogni settimana- è stata sempre di 6 euro........ (che mi ci abbiano applicato il supplemento "rischio 626"????)

    RispondiElimina
  6. Simo...! Benvenuta tra di noi!! Bellissima risposta al tuo piccolo!!! d'altronde con sto tempo come si può pretendere di lavare la macchina....PIOVE SEMPRE!! ;o)

    Buon weekend Simo

    RispondiElimina
  7. Bene...allora sono in buona compagnia!
    Quanto al cambiare la macchina...ne deve fare ancora di chilometri!!!
    Quanto al supplemento lavaggio...andassero aff...sono dei ladri!
    Un bacio a tutti!

    RispondiElimina
  8. Ah Ah questo post è proprio mooooooooolto carino!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Grazie per i graditi commenti, ma grazie soprattutto per aver avuto la voglia di leggermi...

Post popolari in questo blog

Rimpatriata dei compagni di classe...20 anni dopo

Apro "gmail" e vedo che i miei ex compagni di Liceo, la 5^ B del 1989, organizzano una rimpatriata per sabato prossimo. Meraviglioso. Chissà se saremo i soliti quattro o cinque che ci rivediamo più o meno ogni 2-3 anni, o se ci saremo tutti. Ne dubito.
Bello ritrovarsi ora, nell'anno dei 40...

Al pensiero di rivederli, alcuni dopo una ventina d'anni, mi viene da fare il bilancio dei miei obiettivi raggiunti e non: chi ero 20 anni fa? Chi sono oggi? Come pormi di fronte a loro, che immaginano ancora quella ragazzina che non c'é più?
Non c'è più nulla, oggi, di quella Simo là che, a vederla in retrospettiva, manco mi piace.
E i miei sogni? Le mie aspirazioni? Quel mondo che dovevo divorarmi?
Chissà loro, se ce l'hanno fatta.
Molti di loro ce l'hanno fatta, lavorativamente parlando; chi avvocato, giornalista, psicologa, agente finanziario, veterinario...gran bella classe, la nostra 5^B. Poi matrimoni, separazioni, figli e RI-figli...abbiamo già una vi…

Metto le tette al Post

Povera Mamma Simo, è proprio alla frutta, direte voi. Lei non le ha e le mette al Blog, le tette. Acuta osservazione, ma la vera motivazione è un'altra. Dando un'occhiata alle statistiche del mio Blog, ho scoperto che il post più letto è "Nuove mode", un post non più bello di altri né tantomeno più interessante o ben scritto. Anzi, sotto alcuni punti di vista, è abbastanza una tavanata, come molti dei miei post. Qual è la caratteristica che lo ha fatto svettare?
Potrebbe essere la foto? Una bella gnocca che esce dal mare con le tette al vento...
Da una più attenta osservazione dei dati statistici, novità di blogger, ho notato che le parole chiave digitate che hanno fatto sì che questo post abbia ricevuto un numero di otto volte superiore la media di visite dei miei post più letti, sono state:

"topless" "tette" "barbara berlusconi topless" "barbara berlusconi tette" "barbara berlusconi in costume"
Ecco spiegata l'impen…

Amare un artista

Amare un artista. Non lo stereotipo di artista, inteso come un uomo sopra le righe, genio e sregolatezza, sguardo languido bohémien. No, niente a che vedere con una copia mal riuscita di Johnny Depp in "Chocolat".
Un artista vero, con il suo incasinato mondo interiore, con il quale ci si ritroverà spesso a fare i conti; con il suo primo grande amore, quell'arte che lo nutre ma che spesso lo annienta. Amore e odio: questo prova lui per la sua arte, ma non ne potrà fare mai a meno, e alla fine sarà sempre il suo rifugio.
Apparentemente fragile, in realtà forte come una roccia, ma non lo saprà mai. Non sa di avere un dono prezioso che le persone "normali" non hanno. Il vero artista è umile, troppo umile, ma ha un bisogno vitale delle conferme altrui. Capace di amare alla follia, così come di rinchiudersi nel guscio e svanire nel nulla. Impossibile non amarlo, quando se ne percepisce l'essenza.
E forse, un artista, è l'unico uomo che si può amare per sempre con …