Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2010

SOS MAMMA: si parte!!

Ci siamo. Mancano pochi giorni, il 1° aprile finiranno le scuole e quest'anno le vacanze di Pasqua saranno belle lunghe.
Si parte.
Da questo momento fino a quando non avrò posato il sedere sulla nostra C3 verde salvia con tanto di portapacchi, carica, talmente carica che le ruote quasi non si vedranno, e ci saremo lasciati Mondovì alle spalle alla volta di Napoli...finché non avrò fatto un rapido controllo mentale (chiuso il gas? messo l'antifurto? dimenticato qualcosa? e se il bidet perdesse? ...) ...finché non avremo imboccato la TO-SV tutti stipati stoicamente pronti ad affrontare 800 Km come dei clandestini in fuga...PapàC alla guida, Mamma Simo esangue di fianco con le ginocchia in bocca per lasciar spazio a Piccolo Tigro sul seggiolino dietro, Aladar, con le gambe lunghe lunghe che dorme accartocciato con salda in mano la sua PSP e Mati rassegnata sotto al sedile che fa cucù ogni 300 Km circa con aria tra l'implorante e il depresso...fino al quel momento sarà, per me,…

Flamenco e sogni

Sabato e domenica all'insegna del Flamenco. Sono felice come una scimmia e carica come una duracell. Domani sarà più facile ricominciare...il lavoro, le corse, la quotidianità. Aladar sistemato con PapàA, sensi di colpa scongiurati con una bella trovata: ho portato con me allo stage PapàC e il Piccolo Tigro, scoprendo oltretutto una spiccata attitudine del Tigrotto per il flamenco...chitarrista come PapàC o bailaor?
Bello quel senso di aggregazione che deriva dal ritrovarsi con persone simili a te, accomunati tutti quanti da una profonda passione. E' difficile il flamenco, una continua sfida con se stessi, che scardina tutte le nozioni precedentemente acquisite in altre danze; a partire dal compas, misura ritmica in 12 anziché 8 tempi. I piedi che creano il ritmo, che il cervello deve però coordinare con braccia, mani, testa, che fanno ognuno una cosa diversa. E quando, dopo anni e anni di tecnica, riesci forse a superare qualche tuo personale limite, se non ci metti l'arte, n…

BLOG CANDY

Partecipo anche io!
Evviva, ho finalmente capito che cos'è un Blog Candy!!

Nati per Delinquere è il Blog che organizza il suo primo blog candy per festeggiare i sei mesi di blog


SOS MAMMA: occhio all'Ostetrica Fanatica

Premetto: la categoria delle Ostetriche è una categoria di persone umanamente e professionalmente eccezionali, e io ne ho conosciute di splendide davvero. Ma, come ovunque sulla faccia della terra, si può trovare la "mela marcia", la cosiddetta Ostetrica Fanatica, e se hai la sventura di trovartela in occasione di parto o allattamento o simili, non ti resta che identificarla rapidamente e altrettanto rapidamente FUGGIRE.

Si sa che le ostetriche, a differenza dei medici in genere interventisti e iper medicalizzati, sono più vicine alle esigenze della donna e tutte orientate verso il "naturale". Poco condivisibile il fatto che siano in genere in aperto conflitto con i medici e che la cosa in certi momenti sia abbastanza destabilizzante.
Condivido in pieno invece il "naturale": mi curo esclusivamente con l'omeopatia da 8 anni, e sono a favore di parto naturale, allattamento & c.
Però...con buonsenso!
L'Ostetrica fanatica la riconosci in genere già da…

SOS MAMMA: la colazione del "Mulino Bianco"

Tipica colazione della famiglia media italiana: cascinale ristrutturato in  Toscana (...però), coppia di bambini (sì, devono rigorosamente essere maschio e femmina), il maschietto bello paciarotto, la femminuccia con boccoli d'oro, cucina dall'arredamento perfetto, calda, solare (sole a palla anche se sono le sette del mattino, magari a gennaio, beati loro), mamma venticinquenne magra strafiga sorridente e con la messainpiega perfetta, papà modello George Clooney. Tavola imbandita a mo' di colazione nei villaggi turistici, con ogni sorta di ben di dio...


La realtà.
Letti da fare. Bagno che sembra sia esplosa una bomba. Cucina sotto sopra, senza sole e con la luce accesa (quanto mi deprime la luce accesa al mattino).
Mamma Simo sta cercando di truccarsi, tanto per acquisire un nonsoché di umano, mentre il Piccolo Tigro corre urlando per la casa perché HA FAME. Quanto ci mette 'sto scaldabiberon? Intanto, grazie al cielo ci sono i teletubbies...ma lui vuole l'Era Glaci…

Domenica all'Acquario di Genova

La gioia di vedere lo stupore nei suoi occhi, e le sue manine che toccano la vasca nella speranza forse di accarezzare il delfino...e quello sguardo tra cuccioli che sanno ancora parlare tra loro...

SOS MAMMA: siamo vittime dei nostri ormoni!

Non ce l'avevano mica detto, a 11/12 anni, che da quel momento e per i futuri quarant'anni circa (chi più chi meno) saremmo state in costante balìa dei nostri ormoni!
Durante il ciclo, prima del ciclo, quando il ciclo non arriva e quando il ciclo se ne va. Quando siamo nel primo "magico" trimestre di gravidanza, quando allattiamo e siamo gonfie come dei palloni...in pratica per gran parte della nostra vita, loro la fanno da padroni.

E noi convinte di aver operato le nostre scelte razionalmente, ignoriamo che sono stati LORO a farci scegliere questo o quell'uomo, questo o quel lavoro, e idem per casa, amicizie, passioni e così via. Non solo, quella stessa persona che una settimana prima non avresti neanche notato, la settimana successiva ci sei pure andata a cena. La risposta è sempre la stessa: ormoni.

La spiegazione sta tutta qui: noi, dolci creature figlie della luna, abbiamo un ciclo biologico di 28 giorni, che va poi ancora suddiviso in quattro periodi di sette …

Concierto de Aranjuez - Paco De Lucia

"Concierto de Aranjuez" di Joaquin Rodrigo, la sua opera più nota, scritta nel 1939. E' un concerto per chitarra e orchestra. Qui la chitarra è quella di Paco de Lucia.

Quando l'universo cospira a mio favore, e tutto tace... Il Piccolo Tigro dorme e Aladar si aliena con i suoi videogiochi...
Quando nella casa regna un clima di magica sospensione che so durerà poco,troppo poco, questo è il momento per sedermi e ascoltare questa musica che mi fa esplodere l'anima...

"Mamme senza paracadute" l'8 marzo tutte a Firenze!

L’8 marzo 2010
alla Biblioteca delle Oblate di Firenze alle ore 18.30

Incontro con Lidia Castellani, autrice di Mamma senza paracadute e blogger provenienti da tutta Italia per uscire dal fittizio della letteratura e dal virtuale della rete ed entrare nella realtà.
Saranno presenti tra l’altro Francesca Sanzo (aka Panzallaria), Jolanda Restano, Annachiara Martello (aka Meringa), Silvia Nascetti avvocato e fondatrice del grupp FB Donne che si sono stese sui libri e non sui letti dei potenti e uomini che le amano così e Cristina Giachi, Assessore all’Università del Comune di Firenze.







SOS MAMMA: Mamme sull'orlo di una crisi di nervi

E' in arrivo la primavera!

A dire il vero, che la primavera stesse per arrivare, non me ne ero proprio accorta, soprattutto stamattina quando ho raschiato ghiaccio dai vetri della macchina per dieci minuti, mentre Aladar sbraitava che faceva tardi a scuola.
Non avevo neanche sentito nuovi profumi nell'aria, causa sinusite ormai cronica.

Mi sono accorta che qualcosa di nuovo era nell'aria quando è arrivata in ufficio la mia collega, in genere malinconica...questa mattina è entrata raggiante, vestita tutta colorata, si è seduta alla scrivania e mentre accendeva il computer, cantava...mi ha detto che era felice perché sentiva la primavera...
...Mi sono persa qualcosa?!? Perché le mie cellule non vibrano tutte quante in armonia con l'universo all'arrivare della primavera?!?

Quando, alle 14,30 dopo 6 ore e 30 di lavoro continuato, senza quasi alzarmi dalla scrivania, con gli occhi incollati al computer che ormai vedono doppio e le gambe toniche stile ameba, torno finalmente …